20lines

Thriller

scopri su amazon

Hic Erunt Leones

Alessandro Maiucchi

Roma 2024

E’ il 1993, all’indomani degli attentati che sconvolsero la penisola.
Aurelio Romani e Roberto Facconi sono due agenti dei servizi segreti. In cuor loro si sentono patrioti, persone che fanno il bene dello Stato italiano. Immaginano per il Paese un futuro ispirato al meglio che la penisola abbia mai prodotto. Una nuova versione dell’Impero Romano, un ibrido governato dall’Imperatore ma che abbia un Senato forte, basato come duemila anni fa sulle tasse pagate.
Una Nuova Italia (è questo il nome del partito che fa da interfaccia pubblica all’Impero) dove pagare le tasse è un vanto che assicura prestigio e potere. Ma per chi?
Per le più grandi famiglie di mafia, camorra e ‘ndrangheta, dalle quali escono i membri del senato e di conseguenza l’Imperatore. Facce ripulite, lauree all'estero, attività legali.
Quindi abbiamo un’Italia in cui il crimine organizzato non c’è più (essendo diventato governo) e in cui il ruolo dei cattivi è interpretato dalla Tela nera, holding criminale che prima comprendeva anche le mafie nazionali ma che ora è diventato il manipolo dei “resistenti” non affiliati.
Il progetto dei due agenti prevedeva fin da subito la legalizzazione della prostituzione (nei centri Afrodite, case del piacere modernissime che producono miliardi di euro compreso l’indotto rappresentato da arredamenti di lusso e non, ristoranti a tema, security e quant’altro), della droga (nei centri Dioniso, dove un misto di droghe, videogame e realtà virtuale porta i clienti nel paradiso artificiale), del gioco d’azzardo (nei centri Fortuna, casinò in stile Vegas in cui giocare di tutto, dal Lotto alla roulette alle lotterie nazionali). Queste attività portano valanghe di tasse allo Stato, che può restaurare le città d’Italia a partire da una Roma che non è mai stata così bella in 2000 anni
Poi si impadroniscono di un progetto geniale, un nuovo Colosseo per turisti edificato al posto dello Stadio dei Marmi. In seguito ne costruiscono due nuovi, l’Anfiteatro Massimo sulle spoglie di quello che era stato il Circo Massimo e l’Anfiteatro Claudio (dal nome dell’Imperatore in carica) sulla via Aurelia, collegato al mare. Quello che allo stadio dei Marmi era solo uno spettacolo per turisti è diventato una macchina da soldi con le scommesse online e un modo per diventare ricchissimi o morire, in un reality show gladiatorio dove si diventa nababbi o carne per leoni e tigri (e squali, sull’Aurelia).
Il progetto del 1993, quello dei due agenti deviati, è passato per la nascita di due gemelli (per guidare l'Impero ne basta uno, ma avendone di più si corrono meno rischi) che nel 2024 hanno 26 anni. Oltre a loro c'è un terzo gemello, nato alcune ore dopo, che nessuno conosce.
I tre gemelli non sanno ognuno dell'esistenza dell'altro.
Sono loro i protagonisti del romanzo. Romanzo che parla bene della mafia, perché ne fa la salvatrice dell'Italia, anche se poi ci si affeziona ai poliziotti "buoni" e ai criminali "non allineati". Romanzo che mostra come l'Italia potrebbe diventare una nazione di primo piano nel mondo, a condizione di scendere a patti col diavolo...

Tratto dal libro

scopri su amazon

Alessandro Maiucchi

Sinossi


Alessandro Maiucchi

L'autore

Nato a Roma nel 1966, sposato, due figli. Diplomato in Ragioneria, membro del Mensa Italia.
Come autore, pubblica con Traccediverse il romanzo Orchidea (2005) e con Arduino Sacco Editore la “trilogia orizzontale” formata da Ossa (2011), Snuff (2011) e Marionette (2012)